Nell’attesa, si soffre tanto dell’assenza di ciò che si desidera da non poter sopportare nessun’altra presenza.

M. Proust

Dr.ssa Martina Earle

Psicologa Psicoterapeuta a Trieste

Chi sono

Sono Martina Earle e mi sono laureata a Padova nel 2012 in Psicologia Clinico-Dinamica nell’ambito delle relazioni familiari.

Sono abilitata all’esercizio della professione dello Psicologo dal 2014 e quindi iscritta all’Ordine degli Psicologi del Veneto con il numero 9176.

Dopo l'abilitazione ho poi intrapreso la scuola di specializzazione presso il Centro Italiano di Psicoterapia Psicoanalitica dell'infanzia e dell'adolescenza. Durante gli anni della specializzazione ho condotto varie osservazioni sul bambino appena nato, poi nei nidi e nelle scuole materne.

Mi sono occupata di vari sportelli di ascolto per genitori, insegnanti, preadolescenti e adolescenti. Tutto questo mi ha permesso di avere uno sguardo sull'intero arco evolutivo della persona.

Leggi di più

Ambiti di intervento

Terapia con l’adulto

La terapia è un "campo" a due, per risolvere i problemi attuali e sviluppare un tipo di pensiero e di comportamento capace di affrontare e tollerare gli ostacoli della vita e le proprie fragilità. Nella terapia non c'è solo un individuo in gioco, ma una coppia che da mente a pensieri, paure, fantasie, immagini.

Terapia con l’adolescente

L'adolescenza è un processo complesso che porta con sé cambiamenti profondi che spesso possono spaventare, preoccupare, imbarazzare e far soffrire. Avere uno psicoterapeuta che possa aiutare ad orientarsi in questi cambiamenti può far sentire meno soli.

Terapia con il bambino

C'è una via del tutto privilegiata nella terapia con bambini: il gioco. In quella terra particolare si svolge la terapia, in un luogo che sembra non appartenere alla realtà, ma che permette grandi trasformazioni.

Terapia di coppia e sostegno alla genitorialità

La coppia è spesso soggetta a forti turbolenze, e dovrebbe essere sottoposta a "manutenzioni" periodiche, perché evolve nel tempo, è soggetta a cambiamenti, è esposta a diverse insidie: la nascita dei figli, il tempo, gli incontri e gli scontri, le incomprensioni, i non detti, le fragilità individuali.

Disturbi del comportamento alimentare

I DCA possono essere di diverso tipo e natura, ma hanno un obbiettivo in comune: comunicare che c’è qualcosa che non va, qualcosa che molto spesso non trova la forza di uscire tramite le parole e la voce, ma usa il corpo. Nel luogo protetto della stanza di terapia, le emozioni possono ritrovare vita.

Disturbi d’ansia

Convivere con un disturbo d’ansia è spiacevole, frustrante e può diventare invalidante. Comprendere quali sono i fattori scatenanti diventa necessario per tornare a stare bene.

Disturbi depressivi

“Non c'è un alito di vento che dia sollievo alla calura, non c'è via di fuga da questa cella asfissiante”

Accompagnamento alla nascita

Una vita in arrivo è un gran cambiamento che non richiede solo il tempo della gestazione, ma anche un tempo interno per la coppia.

Difficoltà affettive e relazionali

Con il supporto dello psicoterapeuta è possibile comprendere la natura delle difficoltà relazionali e l'attivazione di risorse per sviluppare nuove modalità di relazione più in sintonia con il proprio benessere.

Difficoltà legate ad esperienze traumatiche

Le esperienze traumatiche richiedono tempo e pazienza per poter ricomporre i frammenti, ricostruire una storia e dare senso ai suoi sintomi di oggi alla luce degli eventi di ieri.

Gruppo di supporto psicologico

Il gruppo è una risorsa: è il luogo del confronto, ma soprattutto della condivisione.

Consulenza e terapia on-line

La psicoterapia on line, le cui direttive sono riportate dall’ordine nazionale degli psicologi, come la terapia in presenza facilita un processo di cambiamento e promuove il benessere.

Le persone vogliono essere felici

Di frequente succede che qualcosa lo impedisca. Spesso questo si presenta sotto forma di ansia, panico, depressione, anoressia, pensare e sentire di non essere sé stessi. Insomma, segnali che vengono a bussare alla porta per dire che la vita così non va bene, e ci aiutano a guardare in modo diverso. A volte si pensa di affrontare la situazione da soli. A volte si pensa di affrontare il proprio malessere con qualcuno, qualcuno che tenga acceso un lume nel buio. Si decide di intraprendere un viaggio. E la terapia è un viaggio, la cui meta non è conosciuta all'inizio. Si sa dove si vorrebbe arrivare: stare bene. Quello che è importante ricordare è che la terapia non è una pillola magica, una soluzione immediata: si tratta di un processo di guarigione e di scoperta di sé anche doloroso, che, come tale, richiede tempo e partecipazione, da parte sia del paziente sia dello psicoterapeuta. Alla fine, però, il viaggio porta sempre a piccoli o grandi cambiamenti.


P.I. 01254210329
© 2021. «powered by Psicologi Italia». È severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.